L’Italia Tra I Paesi Più Attivi Nella Ricerca Di Pornografia [Un’analisi Delle Statistiche Pornhub 2019]

Il 2019 sta per volgere al termine. La fine di ogni anno è sicuramente un buon momento di riflessione per tirare le somme sui vari aspetti della vita: lavoro, relazioni, abitudini ecc.

Questa analisi, spesso ci porta anche ad analizzare come certe persone/cose hanno influenzato la nostra vita e le nostre scelte.

La pornografia ha sicuramente influenzato questa generazione, modellando le esperienze umane. L’Italia nel 2019, secondo il report annuale di Pornhub, ha scalato ancora la classifica arrivano al settimo posto tra i paesi più attivi e consumatori di pornografia (eravamo al nono posto due anni fa).

SE ESISTE, C’È DEL PORNO

Lo diciamo ogni anno: il porno online è più vario di qualsiasi altra cosa che puoi trovare su Internet. Quindi, se riesci a pensare a uno scenario, un tema o uno stile pornografico, non importa quanto casuale o brutale possa sembrare, allora tale porno sarà già stato realizzato e sarà disponibile online. 

Ti saresti mai aspettato una pornografia che coinvolge gli alieni, joker, star wars ecc.? Eh sì, generi molto popolari quest’anno. 

SOCIETA’ PORNIFICATA

Per capire quanto sia popolare e normalizzato il porno, basta guardare oltre le metriche che Pornhub registra e pubblica alla fine di ogni anno.

A partire dal 2013, la mega gigantesca compagnia pornografica ha pubblicato un’analisi dettagliata contenenti informazioni come la pornostar preferita, i termini di ricerca più popolari e il tempo medio trascorso per visita.

Per iniziare, nel 2019 ci sono state oltre 42.000.000.000 di visite, 8,5 miliardi in più rispetto allo scorso anno. Nel 2019 sono oltre 23 milioni in più le visite al giorno (rispetto al 2018), un aumento considerevole.

Numeri pazzeschi! Avete notato la frase che hanno riportato per darci un’analisi della quantità di contenuti caricati quest’anno: “Se avessi iniziato a guardare i nuovi video del 2019 nel 1850, li guarderesti ancora oggi”.

169 anni di materiale pornografica, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. 

Per darci una prospettiva più alla nostra portata, Pornhub ha ridotto la metrica al minuto.

Ogni minuto: 80.000 visite, 14 nuovi video caricati e 11.000 ore di video visti.

ITALIA

Aumento della pornografia vista tramite cellulare: 76%. La pornografia diventa sempre di più un’abitudine da portare in tasca.

Aumento delle donne che guardano pornografia: 30%. Ogni anno c’è un piccolo aumento. La pornografia sta diventando “mainstream” anche per le donne.

CATEGORIE BRUTALI

Tragicamente in aumento anche la violenza e la scelta delle categorie che mostrano incesti, stupri, abusi ecc. 

Tra le prime ricerche la categoria Hentai.

Il porno hentai esiste da secoli, ma nel mondo online è un’ondata relativamente nuova. La categoria hentai è diventata estremamente popolare nell’ultimo decennio. La parola hentai è una parola di origine giapponese che è l’abbreviazione di hentai seiyoku: un desiderio sessuale perverso o bizzarro. 

A livello internazionale, hentai è un termine usato per classificare ampiamente il genere della pornografia anime e manga.

Il porno anime raffigura atti sessuali altamente esagerati con personaggi aventi parti del corpo incredibilmente grandi. Specializzato nel mostrare feticci inquietanti come tentacoli, bambini (in particolare bambine) e incesto. È comune che mostri, animali e piante che violentino le donne. Le donne e le ragazze in hentai sembrano una miscela tra adulti e bambini, un tema coerente in hentai è “l’innocenza derubata”.

Molti fan di Hentai sostengono che è più sicuro ed etico da vedere. Dopotutto, pensano, non sta sfruttando dei veri esseri umani e non è collegato a problemi associati al porno “reale” come la  tratta sessuale. Sostengono che, poiché si tratta solo di disegni, non è dannoso per il consumatore. E mentre possiamo capire perché le persone hanno questa percezione, la realtà è molto diversa.

Il porno hentai si concentra spesso su adolescenti e bambini. Uno dei sottogeneri dell’hentai è il “lolicon”. Questo genere raffigura spesso bambini e adolescenti abusati e spaventati. Bambini in estremo dolore mentre ricevono qualsiasi tipo di violenza.

Il porno è più accessibile, più normalizzato e più mainstream che mai. 

La battaglia del movimento Porno Tossina però non si ferma. Continueremo a proclamare una contro-rivoluzione di vero amore e vera bellezza. Una rivoluzione di abbracci, carezze, corteggiamenti e rispetto. 

Sei con noi?

A presto,
Antonio Morra

STATISTICHE 2018

STATISTICHE 2017

L’articolo L’Italia Tra I Paesi Più Attivi Nella Ricerca Di Pornografia [Un’analisi Delle Statistiche Pornhub 2019] proviene da PornoTossina.

https://www.pornotossina.it/2019/12/12/litalia-tra-i-paesi-piu-attivi-nella-ricerca-di-pornografia-unanalisi-delle-statistiche-pornhub-2019/

https://www.pornotossina.it